La Storia

L’attività sportiva ad Aurisina comincia nell’anno 1965. Nell’ambito del Circolo Culturale Sloveno Igo Gruden alcuni giovani di Aurisina partecipano ai giochi sportivi sloveni, alle staffette STEDO; nella sede del Circolo si gioca a tennis tavolo e sul terreno messo a disposizione del Circolo si sta costruendo – esclusivamente con lavoro volontario – il campo di gioco (pallavolo e pallacanestro).

L’anno seguente si costituisce ufficialmente il Circolo Sportivo Sokol, che viene immediatamente affiliato al CONI, alla Federazione Italiana Pallavolo ed alla Federazione Italiana Tennis tavolo. Con la scelta del nome Sokol si vuole dimostrare un ideale collegamento con il movimento Sokol degli Slavi nell’impero Austro-ungarico. Tale movimento non aveva solo una funzione sportiva, bensì anche un carattere di difesa linguistica e culturale.

 

Già nel 1966 Sokol partecipa al campionato di pallavolo femminile; nel proprio girone si classifica al primo posto e viene promosso in serie B. La società rimarrà quasi ininterrottamente in tale serie per due decenni, quando le squadre che vi partecipano saranno già ad un livello semiprofessionista. A metà degli anni Ottanta Sokol forma una squadra comune con la Società sportiva Bor di Trieste e sotto il nome Meblo raggiunge degli ottimi livelli di gioco.

 

Nel 1966 il Sokol partecipa anche ai campionati di pallavolo maschile e di tennis tavolo; proprio in questo sport raggiunge i risultati migliori che nell’anno 1972 porteranno la società nella serie A maschile. In quell’anno il Comune di Duino Aurisina inaugura la palestra comunale e le condizioni per praticare lo sport ad Aurisina migliorano enormemente. Il Sokol comincia a specializzarsi nella pallavolo femminile e nella pallacanestro maschile, mentre le altre attività vengono gradualmente abbandonate. Nella pallacanestro partecipa all’inizio solo ai campionati giovanili. Nel 1988 si iscrive anche ai campionato senior, raggiungendo per due volte la promozione in serie D, nella quale milita anche in questa stagione.